Silvia Battaglia

BIO

Laura Silvia Battaglia è giornalista professionista freelance e documentarista specializzata Medio Oriente e zone di conflitto, con particolare focus su Yemen e Iraq. Nata a Catania, vive tra Milano e Sana’a (Yemen), Paese nel quale si è stabilita nel 2013 e di cui ha una seconda cittadinanza per motivi familiari. È corrispondente da Sana’a per l’agenzia video-giornalistica americano-libanese Transterra Media, l’agenzia turca TRTWorld, il servizio pubblico svizzero (RSI), Index on CensorshipThe Fair ObserverGuernica Magazine, The Week India, The New Arab (al-Araby UK). Per i media italiani, collabora con quotidiani (Avvenire, La Stampa, Il Fatto Quotidiano), network radiofonici (Radio Tre Mondo, Radio Popolare, Radio In Blu), televisione (TG3 – Agenda del mondo, RAI News 24), magazine (D – Repubblica delle Donne, Left, Panorama, Donna Moderna, Jesus), siti web (Il Reportage, Il Caffè dei giornalisti, The Post Internazionale, Terrasanta.netEastmagazine.eu). Cura da due anni il programma Cous Cous tv sulle televisioni nel mondo arabo per Tv2000. Dal 2018 è uno dei quattro conduttori delle rassegne stampa internazionali dell’alba su Radio Tre e della trasmissione radiofonica Radio Tre Mondo. Ha girato, auto-prodotto e venduto nove video documentari. Ha vinto i premi Luchetta, Siani, Cutuli, Anello debole, Giornalisti del Mediterraneo ed è stata finanziata per progetti di investigative journalism in team da EJC e IJFEU. Insegna come docente a contratto all’università Cattolica di Milano, alla Nicolò Cusano di Roma, al Vesalius College di Bruxelles e al Reuters Institute di Oxford. Si è recentemente specializzata in Fonti, istituzioni e norme delle tre religioni monoteiste con una tesi sugli ebrei yemeniti in Israele. Ha scritto l’e-book Lettere da Guantanamo (Il Reportage, dicembre 2016) e, insieme a Paola Cannatella, il graphic novel La sposa yemenita (Becco Giallo, aprile 2017). E’ in uscita l’e-book Vita e morte nell’era dei droni per Informant.