news_03

© Andreja Restek

Un affresco intenso e dolente del mondo: 70 immagini scattate da 14 giornaliste per raccontare violenza e miseria nelle zone in conflitto.
Inaugurata il 6 ottobre a Torino, nelle sale di Palazzo Madama, la mostra intitolata “In prima linea. Donne fotoreporter in luoghi di guerra” è un percorso di testimonianza e denuncia. Le inviate – Linda Dorigo, Virginie Nguyen Hoang, Jodi Hilton, Andreja Restek, Annabell Van den Berghe, Laurence Geai, Capucine Granier-Deferre, Diana Zeyneb Alhindawi, Matilde Gattoni, Shelly Kittleson, Maysun, Alison Baskerville, Monique Jaques, Camille Lepage – mettono a fuoco l’obiettivo sui drammi che tormentano i popoli senza voce. Con coraggio e passione documentano i tempi attraverso la potenza evocativa dell’immagine, nell’epoca in cui uno scatto fotografico diretto e feroce, privo di filtri e intermediari, vale una notizia.
L’esposizione, a cura di Andreja Restek, Stefanella Campana e Maria Paola Ruffino, prosegue fino al 13 novembre, tutti i giorni (escluso il martedì) dalle 10.00 alle 19.00.
La mostra è promossa congiuntamente dall’associazione “Gi.U.Li.A – Giornaliste Unite Libere Autonome” e da “Adcf Onlus, l’Ambulanza dal Cuore Forte”.

Fotogallery: Torino MenteLocale

Fonte: Palazzo Madama Torino