Taranto vuole vivere. Sarà questo il messaggio che lanceranno le giornaliste curde, somale, etiopi, maltesi, francesi, inglesi, insieme a tante italiane, in occasione del Forum of Mediterranean Women Journalists (organizzato da GiULiA giornaliste ) che aprirà i lavori il 21 novembre prossimo a Taranto presso il dipartimento jonico dell’Università Aldo Moro.
Tema di questa quarta edizione: “Are women’s rights human rights?”. Ovvero, i diritti “umani” sono anche diritti delle donne?
A Taranto il diritto al lavoro e il diritto alla salute non sono garantiti e le rappresentanti di associazioni locali e nazionali di donne e mamme, convergeranno al Forum, che darà loro voce: un importante momento di sintesi dell’attivismo femminile sul tema complesso dell’ex Ilva e sul destino di Taranto.

Il Forum, insieme a GiULiA giornaliste, ha sottoscritto con altre reti di donne, fondazioni, cooperative e associazioni, il testo delle raccomandazioni per revisione universale periodica sui diritti delle donne (UPR Italy) che saranno presentate in anteprima all’opinione pubblica. Il Forum delle Giornaliste del Mediterraneo intende quindi proporsi, come è accaduto nelle tre edizioni precedenti, come momento di analisi delle tendenze in atto e proposta di temi universali su cui indirizzare il dibattito per l’anno successivo.
Aprirà i lavori Pauline Ades Medel, responsabile di Reporters senza frontiere per l’Unione europea e i Paesi balcanici; i lavori saranno chiusi da Emanuele Russo, presidente di Amnesty international-Italia.

Il Forum prosegue il 22 novembre a Bari e il 23 a Brindisi. Il programma dettagliato e l’elenco delle relatrici internazionali su www.giornaliste.org