Etiopia e corno d’Africa, pace in bilico

7 NOVEMBRE 16.30-18.30


Nel Corno d’Africa i conflitti armati tra opposte fazioni, traggono origine da crisi politiche o etniche, contribuendo ad estendere le aree di tensione nella regione subsahariana, aggravando l'instabilità dell’intero continente africano.

Il terrorismo trova terreno fertile a causa dell’assenza dei governi centrali e dell’estrema povertà, dovuta anche ai cambiamenti climatici e allo sfruttamento senza regole delle risorse naturali.

L’instabilità del Corno d’Africa si riverbera in Sudan e in Libia ed è parte di una battaglia geopolitica centrale per il futuro dell'Europa e dell'Italia in Europa. Un puzzle complesso in cui giocano un ruolo chiave gli Emirati Arabi Uniti, l'Arabia Saudita e l’America trumpiana, direttamente connessa a Turchia, Russia e Cina.


Shukri Said, giornalista

Cornelia Toelgyes, giornalista

Mirjam Van Reisen, full professor Tilburg University

SPEAKERS

Forum Mediterranean Women Journalist: FMWJ 2020