Sandra Amurri

BIO

Giornalista professionista iscritta all’Ordine dal 15 gennaio 1991.
Ha lavorato al mensile Historia, ad EpocaPanoramaSetteCorriere della SeraLa Repubblical’Unità con la nuova direzione di Furio Colombo prima e di Antonio Padellaro per otto anni.
Dal settembre 2009 è caposervizio-inviata de Il Fatto Quotidiano, diretto da Antonio Padellaro, poi da Marco Travaglio.
Ha realizzato inchieste su mafia, politica e malaffare. È stata ospite di diverse trasmissioni su La 7 e sulla RAI. Ha realizzato assieme al collega Francesco La Licata de La Stampa speciali per Rai 2 (direttore Carlo Freccero). E’ testimone nel processo “La Trattativa” che si svolge a Palermo.
Ha partecipato come relatrice ad alcuni vertici nazionali antimafia della Fondazione Antonino Caponnetto. È consulente della Fondazione Francesca Morvillo e Giovanni Falcone. Ha scritto il libro L’Albero Falcone, libro che è stato acquistato dal Ministero di Grazia e Giustizia e dal Ministero della Pubblica Istruzione e distribuito nelle biblioteche delle scuole italiane. Ha scritto il capitolo “Confesso che ho creduto” nel libro a più mani (Marco Travaglio, Oliviero Beha, Furio Colombo, Nando Dalla Chiesa…) “Io Gioco Pulito”, di Antonio Padellaro.
Ha realizzato due speciali: Storia di Giovanni Falcone e di Paolo Borsellino e Storia della Camera dei Deputati.
Alcune tra le sue interviste esclusive: Yasser ArafatMadre Teresa di Calcutta e il suo successore, Madre NirmalaLouis Freeh, capo dell’FBI, Hugo Chávez, presidente del Venezuela, la figlia di Totò Riina, appena tornata a Corleone dopo l’arresto del boss.

PANEL

LINK