Shahida Tulaganova

BIO

Shahida Tulaganova è una nota produttrice e regista. Nata e cresciuta in Uzbekistan, vive nel Regno Unito da 20 anni. È stata produttrice di notizie di attualità e giornalista presso BBC (UK) e RFE/RL (Repubblica Ceca). Ha prodotto numerosi film documentari, due dei quali hanno vinto premi: L’aeroporto Donetsk, la storia dell’epica battaglia per l’aeroporto di Donetsk nell’est dell’Ucraina, ha vinto il premio come miglior documentario all’Artdocfest, 2015. Come pianificare una rivoluzione, che ha seguito la lotta dei leader di opposizione dei giovani in Azerbaigian contro un regime autocratico, è stato premiato con il Prix Europa per il miglior programma televisivo di attualità nel 2006. Recentemente, ha co-prodotto Cries From Syria, diretto dal regista candidato all’Oscar Evgeny Afineevsky. Si è occupata dei territori palestinesi occupati, di Libano, Turchia e Somalia oltre che del Caucaso, dell’Ucraina e dell’Asia centrale.

È più nota per il film della BBC Panorama My Fake Passports And Me, un’indagine sulla contraffazione di passaporti in Europa.

Shahida Tulaganova is an award winning producer/director. Born and raised in Uzbekistan, she lives in the UK for the last 20 years. She was news and current affairs producer/reporter with BBC (UK) and RFE/RL (Czech Republic). She has produced a number of documentary films, two of which wonmajor prizes. Airport Donetsk, the story of the epic battle for DonetskAirport in Eastern Ukraine, won Best Documentary at Artdocfest,2015. How to Plan A Revolution, which followed the fight of youngopposition leaders in Azerbaijan against an autocratic regime, wonthe Prix Europa for best current affairs television program in 2006. Lately, she co-produced Cries From Syria, directed by Oscarnominated director Evgeny Afineevsky, She has reported from Occupied Palestinian Territories, Lebanon, Turkey, and Somalia as well as across the Caucasus, Ukraine and Central Asia.

She is more known for BBC Panorama feature My Fake Passports And Me, an investigation into passport forgery in Europe